“L’altro giorno, scherzando con Ausilio gli ho detto che tornerei. Ma così per ridere. E’ un grande club e lì mi sono trovato benissimo”, dice l’attaccante quando parla dell’Inter, squadra dove ha giocato nei primi anni di carriera da professionista.
Ma il pallino resta la Nazionale: “Mi fa male ricordare Italia-Svezia. Non capisco perché Ventura mi ha escluso. Non voglio nascondermi. Il mio sogno è quello di tornare a vestire la maglia azzurra: mio padre era il mio primo tifoso e glielo devo”.
Poi il capitolo figli, la forza di SuperMario: “Raffaella (Fico, ndr) è una buona mamma e ultimamente mi fa vedere di più Pia. Lion? È la mia gioia. Dopo gli allenamenti il mio primo pensiero è di andare a giocare con lui. Sarebbe bello avere sempre al mio fianco i miei due figli”. Tanti gli altri temi trattati, tra cui il Milan, il Napoli e il suo Nizza, al termine di un anno, il 2017, record per l’attaccante.